EspañolItalianoEnglish

Diritto Amministrativo

E-mail Stampa PDF

Il Diritto amministrativo è l'insieme delle norme giuridiche che disciplinano l'organizzazione, funzionamento e poteri della pubblica amministrazione nei rapporti con i privati e altre pubblicche amministrazioni.

Il concetto di Diritto Amministrativo sorge in Francia nel XIX secolo grazie al lavoro di Haurou. È quindi una disciplina essenzialmente moderna che nasce con le rivoluzioni liberali.

È possibile distinguere due grandi tradizioni del diritto amministrativo, delle quali i sistemi nazionali sono impositivi. Da un lato, la tradizione anglosassone e dall'altro la tradizione francese. A quest'ultima appartiene il sistema legale dominicano.

La nostra missione è di fornire assistenza legale e di agire con diligenza e cura alle controversie a noi incaricate, proponendo le soluzioni più adeguate in considerazione degli interessi dei clienti.

Il Diritto Amministrativo è un ramo del Diritto Pubblico Interno (questo è pubblico, perché non c'è profitto e interno perché è diverso da quello internazionale) e si compone di norme giuridiche che disciplinano l'attività amministrativa esecutiva e l'attività materialmente amministrativa del Potere Esecutivo, il potere Legislativo e di enti pubblici non statali.

Il compito del diritto amministrativo è quello di arbitrare i canali legali necessari per la difesa dei diritti collettivi, assicurando la realizzazione degli interessi collettivi.

 

Il diritto amministrativo si contraddistingue per essere:

Comune: È un diritto che, come per il diritto civile, è comune a tutte le attività (comunali, fiscali, ecc.) e i suoi principi sono applicabili a tutte queste materie

Autonomo: È un ramo autonomo del diritto, ha propri principi generali, è autosufficiente; vale a dire che è un sistema giuridico autonomo parallelo al diritto privato.

Locale: È un diritto di natura locale, perché ha a che fare con l'organizzazione politica del nostro paese; vale a dire che ci sarà una legge amministrativa provinciale e un diritto amministrativo nazionale. Così ogni provincia detta le proprie norme amministrative

Esorbitante: Supera la traiettoria del diritto privato, perché dove c'è un'organizzazione statale c’è il diritto amministrativo. Non c'è nessun livello di parità tra le parti, dal momento che una delle parti è lo Stato, che ha facoltà di potere pubblico.

 

Relazioni del Diritto Amministrativo con altri rami del Diritto

Costituzionale: La legge costituzionale comprende le norme che disciplinano la struttura o l'organizzazione giuridico - politica dello Stato. Le norme di diritto amministrativo si occupano dell'attività che si sviluppa all'interno degli organi dello Stato. La norma di diritto amministrativo è creata dal legislatore nei limiti della norma costituzionale.

 

Penale: È correlata al diritto amministrativo dal concetto di pena, tipico del diritto penale. C'è un diritto amministrativo disciplinatorio che si applica all’interno della Amministrazione, considerato che sono sanzioni imposte dal superiore al subordinato per infrazioni disciplinari. Ci sono anche nell’orbita del Ministero di Giustizia organismi di natura amministrativa, come per esempio il Servizio Penitenziario.

 

Finanziario: La legge finanziaria regola l'attività finanziaria dello Stato, concernente la raccolta, la gestione e la disposizione dei mezzi economici necessari per l'adempimento della missione dello stesso. Le relazioni tra la legge amministrativa e quella finanziaria sono dirette e contigue.

 

Processuale: Il diritto processuale è il ramo del diritto che si occupa delle formalità che si devono adempiere nella durata del processo. Ci sono istituzioni che sono regolate dalla legge procedurale e che sono adottate dal diritto amministrativo. Il diritto amministrativo crea le proprie norme, ma il diritto procedurale è suppletorio.

 

 

 

Comunale: Non è altro che puro diritto amministrativo applicato a un ambito particolare, il comunale.

 

Civile: Ci sono istituzioni che sono applicabili al procedimento amministrativo, come ad esempio i concetti di capacità, persona giuridica, persona fisica, ecc.

 

Commerciale: Le società dello Stato rispondono al concetto di società commerciale.

 

Grado di importanza delle leggi:

1. La Costituzione

2. Trattati internazionali

3. Leggi

4. Decreti-leggi

5. Regolamenti

6. Ordinanze comunali

7. Risoluzioni

 

I trattati internazionali

 

L'inserimento nell'ordine di priorità rispondono a una tendenza mondiale che nei secoli XVIII e XIX comprendono i diritti individuali e nel secolo XX i diritti umani.

Le decisioni degli organismi istituiti a seguito dei patti sui diritti umani, come la Corte Interamericana dei Diritti Umani, creati dal Patto di San José di Costa Rica, non hanno imperium sugli Stati; le sanzioni sono di tipo morale.

Fonti del diritto amministrativo:

La Costituzione

Legge

Decreto-Legge

Regolamento o decreto

Giurisprudenza amministrativa 

Dottrina

Consuetudine

Soggetti nella Pubblica Amministrazione

Persona: Qualsiasi entità in grado di acquisire diritti e accettare obblighi. Ci sono persone di esistenza visibile e persone di esistenza ideale.

Persona giuridica: È una creazione artificiale; è il soggetto di diritti e obblighi che non è una persona fisica;  è diversa dalla persona di ciascuno dei suoi componenti. Le persone giuridiche possono essere private e pubbliche. Le principali persone giuridiche di diritto pubblico sono:

Stato

Province

Comuni

Entità autonome

Procedura amministrativa

È la parte del diritto amministrativo che studia le regole e i principi che regolano il coinvolgimento degli interessati alla preparazione e alla impugnazione degli intenti dell'Amministrazione, quindi, si riferisce alle formalità alle quali l'amministrazione si deve asservire e gli amministratori nello sviluppo della funzione amministrativa; queste formalità garantiscono l'efficienza della gestione dell’Amministrazione e il rispetto ai diritti e agli interessi degli amministratori.

 
You are here: