EspañolItalianoEnglish

Finanza e Diritto Bancario

E-mail Stampa PDF

Il Diritto Finanziario è responsabile di disciplinare gli ingressi, l’amministrazione, distribuzione e spese delle risorse economiche necessarie per la vita di enti pubblici, che indiscutibilmente lo unisce alle finanze pubbliche, costituendo obiettivo di studio delle norme giuridiche finanziarie attraverso l'applicazione dei principi teorici che stabiliscono le diverse istituzioni finanziarie e creditizie che compongono questo ramo del Diritto.

Offriamo consulenza legale in tutti gli ambiti del Diritto Bancario e Finanziario, fornendo un servizio efficiente e flessibile in costante adattamento ai cambiamenti del settore.

 Tra i servizi che offriamo sono compresi la consulenza giuridica, l’assistenza legale e la preparazione della realtiva documentazione per:

   •  Costituzione di Banche Private ed Entita di Prestiti
   •  Costituzione di Associazioni di Risparmio e Prestiti 
   •  Consulenza legale a tutte le istituzioni che sviluppino attivita di Intermediazione Finanziaria
   •  Prestiti
   •  Finanziamento di progetti
   •  Finanziamento di navi e aeronavi
   •  Finanziamento nazionale, internazionale e del commercio estero

   •  Operazioni finanziarie e bancarie
   •  Consulenza in aspetti regolatori della attivita di entita di credito e finanziamento
   •  Finanziamento dell’Importazione ed Esportazione
   •  Consulenze relative a Cambi di Monete e costituzione di Agenzie di Cambio
   •  Procedure di pagamento, compresi la mediazione, l’arbitrato e il contenzioso.  

Nella Repubblica Dominicana recentemente si sta sviluppando un mercato azionario, che ha permesso di fungere come opzione efficace ed economica per ottenere finanziamenti nel mercato locale, insieme con le banche commerciali.

Il 21 novembre 2002, è stato emanato il nuovo Codice Monetario e Finanziario della Repubblica Dominicana (Legge n. 183 / 02), dopo un lungo dibattito politico, economico e legale e un intenso lavoro durato più di 10 anni in cui sono stati coinvolti quasi tutti i settori della società.

Questa parte legale abroga un importante gruppo di leggi che regolavano il mercato finanziario e bancario da oltre 50 anni: la Legge Monetaria N.1528 del 9 ottobre 1947, la Legge Generale delle Banche n. 708 del 14 aprile 1965, la Legge sulle Banche Ipotecarie della Costruzione n. 171 del 7 giugno 1971, la Legge 292 del 30 giugno 1966, sulle Società Finanziarie di Imprese che promuovono lo Sviluppo Economico (finanziarie).

Con l'entrata in vigore della legge sul Mercato dei Valori nell'anno 2000 e l'approvazione del Codice Monetario e Finanziario, la banca commerciale e la banca di investimento sperimentano modifiche significative che tengono una ampia regolazione amministrativa e opzionale alle istituzioni dedicate alla banca commerciale, nonché per quanto riguarda le aziende che acquistano il loro capitale attraverso la banca di investimento.

Il regolamento del sistema monetario e finanziario in tutto il territorio della Repubblica Dominicana è effettuato solo dall'Amministrazione Monetaria e Finanziaria. Il regolamento del sistema riguarda la fissazione di supervisione, politiche, attuazione, regolazione e attuazione delle sanzioni, nei termini previsti in questa Legge e nei Regolamenti emessi per il loro sviluppo.

 

Il sistema monetario e finanziario della Repubblica Dominicana è regolato in maniera esclusiva dalla Costituzione della Repubblica e la citata Legge, i Regolamenti che per il suo sviluppo emetta la Giunta Monetaria e le informative che subordinate gerarchicamente ai Regolamenti che detti la Giunta Monetaria, la Banca Centrale e la Superintendenza di Banche emettano nell’area di loro competenza. Saranno di applicazione complementare nelle materie non specificamente previste nelle precedenti norme, le disposizioni generali del Diritto Amministrativo e in assenza del Diritto Comune.

 

La Amministrazione Monetaria e Finanziaria è composta dal Consiglio Monetario, la Banca Centrale e la Sovraintendenza di Banche, essendo il Consiglio Monetario l'organo principale di entrambe le entità. La Amministrazione Monetaria e Finanziaria gode di autonomia funzionale, budgetaria e organizzativa per l’adempimento delle loro funzioni.

L'oggetto del nuovo Codice Monetario e Finanziario della Repubblica Dominicana è stabilire un regime di regolazione del sistema monetario e finanziario della Repubblica Dominicana, rafforzare il potere normativo degli organismi competenti per la regolazione di questi sistemi per mantenere la stabilità dei prezzi, base indispensabile per lo sviluppo economico nazionale.

Nel cercare di adattare il sistema monetario e finanziario al progresso dei tempi moderni, la Legge 183-02, è una delle leggi piu importanti adottate negli ultimi anni.

Tra gli aspetti piu importanti per il mondo degli affari e per gli avvocati sono i seguenti:

     •Mantiene come organismi responsabili della amministrazione monetaria e finanziaria la Giunta Monetaria, la Banca Centrale e la Sovraintendenza delle Banche, ma colloca nel rango piú elevato la Giunta Monetaria e dichiara che è “il piu alto organo di entrambe le entità”. La Giunta Monetaria mira a determinare le politiche monetarie, dei cambi e finanziarie della nazione  

     •Permette la firma dei contratti e accettare obbligazioni, accollare debiti monetari in qualsiasi valuta, anche se mantiene il Peso Oro come la moneta nazionale come definito nella Costituzione della Repubblica;

     •Autorizza le attività dei cosiddetti Agenti di Cambio (in precedenza erano regolati dalle Deliberazioni della Giunta Monetaria) che sono le società per azioni costituite secondo le leggi della Repubblica Dominicana che si dedicano in modo regolare ed esclusivo alla compravendita di valuta estera;

     •Provvedono che i tassi di interesse per le transazioni denominate in valuta nazionale ed estera saranno determinate liberamente dagli agenti del mercato    

•La Sovraintendenza delle Banche monitora gli istituti di intermediazione finanziaria;

•La Legge riorganizza la classificazione degli istituti di intermediazione finanziaria e li divide in entità azionarie: Banche Private e Istituti di Credito, potendo questi essere Banche di Risparmio e Credito e Associazioni di Credito, e non azionarie:  le Associazioni di Risparmi e Prestiti  che effettuino intermediazione finanziaria (il regime legale di questi invece non è stato modificato, poichè non si sono abrogate le leggi che governano queste due classi di entità);

     •Le banche costituite conformemente alla legislazione di altri paesi (filiali di banche stabilite nel paese come per esempio: Nuova Scozia, Citibank) possono eseguire operazioni secondo quattro modalità: (1) attraverso l’acquisizione di azioni di Banche Private ed Entità di Credito esistenti; (2) Attraverso la costituzione di entità di intermediazione finanziaria di carattere azionario; (3) in forma di filiale, attraverso  l’istituzione di Banche Private ed Entità di Credito propietà di banche e altre entità finanziarie; o, (4) attraverso l’istituzione di succursali di banche incorporate a norma di leggi di altri paesi. La Legge riconosce anche la possibilità che le banche straniere non domiciliate nel territorio nazionale possano istituire uffici di rappresentanza nella Repubblica Dominicana, non potendo in nessun caso questi uffici di rappresentanza realizzare attività di intermediazione finanziaria –anche se non espressamente richiesto dalla legge- possono solo promuovere tra i clienti locali i prodotti e i servizi della banca straniera che rappresentano.

Il Codice Monetario e Finanziario è un pezzo legale di vitale importanza per la Repubblica Dominicana, la cui applicazione in gran parte andrà a beneficio dell'economia nazionale.

 
You are here: